Posted by & filed under ARTICOLI DEL 2014.

L’ESOFAGITE EOSINOFILA

 

L’esofagite eosinofila é una malattia che in passato era considerata di pertinenza pediatrica, attualmente é sempre più diagnosticata nell’adulto.

Più frequente nel giovane maschio, allergico ad alimenti/inalanti, con disfagia intermittente ed ostruzione ricorrente da bolo alimentare o malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE) refrattaria a IPP.

 

La diagnosi é istologica, su biopsie esofagee ottenute per vie endoscopica (esofagogastroduodenoscopi), dopo aver escluso una MRGE ed altre cause di disfagia.

Poiché durante una esofagogastroduodenoscopia eseguita per MRGE e disfagia non si eseguono di routine biopsie esofagee, questi pazienti vengono spesso erroneamente etichettati come neurodistonici, ansiosi, che somatizzano sull’esofago le loro tensioni psichiche.

 

La terapia si avvale di una dieta di eliminazione (rimozione allergeni più comuni: latte, uova, frumento, soia, pesce/molluschi, arachidi), steroidi topici, dilatazioni meccaniche perendoscopiche in caso di stenosi.

 

 

 

Dott. Ferruccio Rossi

Specialista in Gastroenterologia

ed Endoscopia Digestiva

ferruros@alice.it