Posted by & filed under ARTICOLI DEL 2014.

MAL DI SCHIENA ACUTO
COSA FARE?
Generalmente capita dopo uno sforzo o un movimento sbagliato, ma può essere la conseguenza di
un micro trauma ripetuto come delle posizioni sbagliate, un eccesso di peso, un differenza di lunghezza di
gambe, un problema di volta plantare, una mal‐occlusione, un lavoro diverso dal solito, un colpo di vento,
un cambiamento atmosferico, stress in generale, non solo mentale ma fisico o chimico, in praDca quando la
boFglia e piena, trabocca…
Ed evidente che dobbiamo pensare immediatamente a cercare la causa, potrà servire più avanD per
capire meglio la situazione globale.
Ma quello che v’interessa, è cosa si può fare per alleviare il dolore?

Di solito il paziente fa dell’automedicazione prendendo antalgici (contro il dolore), e anche qualche
anD‐infiammatorio (che conserva da qualche parte).
LA PRIMA COSA DA FARE, è di meSere il ghiaccio.
DOVE?
Sulla colonna vertebrale. Se il dolore si sente nelle gambe, nel zona del bacino, o nella parte addominale,
sarà la zona lombare ( al livello della vita)
Se il dolore impegna le spalle , le braccia , le scapole, sarà la zona
cervicale (il collo, parte bassa)
Se in un movimento di rotazione del busto, avete dei dolori
intercostali, sarà la zona dorsale (dalle scapole in giù)
COME?
Si trovano in farmacia delle buste di plasDca robuste, con dentro un gel, riuDlizzabile, dimensioni ( 25X14
più o meno ) NON me&ere mai il ghiaccio dire&amente sulla pelle, usate un panno tra le due
PER QUANTO TEMPO?
Un quarto d’ora SI, uno NO, ripetere…
QUANTE VOLTE?
Il limite e la vostra sopportazione, quando poi, il faSo di applicare il ghiaccio diventa fasDdioso al
livello cutaneo , smeSete per un po, riprenderete quando lo sopporterete più facilmente.
Nel fra tempo avrete preso un appuntamento con il vostro CHIROPRATICO di fiducia, per ricercare
la o le cause, e provare di eliminarle
Non dimenDcare che il DOLORE é un SEGNALE di allarme, meSetevi a riposo, in una posizione dove
il dolore è minore, o sparisce, (se avete male ai denD a destra, masDcherete a sinistra, non vi verrà in mente
di prendere qualcosa per masDcare a destra, rischiate di peggiorare la situazione…) Lo stesso per il mal di
schiena…
In urgenza mandate una mail al vostro CHIROPRATICO, per spiegare la situazione e avere i migliori
consigli possibili.

Ma ricordatevi che meglio prevenire che guarire, un controllo sistemaDco dell’equilibrio della vostra
colonna vertebrale dev’essere faSo regolarmente, non aspeSate di aver male, si chiama “PREVENZIONE”
DoS. Richard J. CASTELLANI
Laureato “DOCTOR of CHIROPRACTIC” presso il Palmer College of ChiropracDc
Davenport, Ia, U.S.A. 3/76.
Membro dell’Associazione Italiana ChiropraDci e dell’European ChiropracDc Union
Iscritto al registro dei Chiropratici Italiani no 124.