Posted by & filed under BIOLOGIA NUTRIZIONISTA.

BIOLOGA NUTRIZIONISTA

LAUREATA IN BIOLOGIA APPLICATA IN SCIENZA DELLA NUTRIZIONE

CONSULENTE DI NUTRIZIONE, ALIMENTAZIONE NATURALE E PREVENTIVA

TEST METABOLICI PER IDONEITà ALIMENTARI

ESAME BIA PER VALUTAZIONE DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA

Esperienza professionale
Date e lavoro svolto  2013 Biologa Nutrizionista presso il Centro Medico San Michele di Borgosesia e Presso il Centro   Benessere Villa Becchi di Varallo

2012 Stage di 9 mesi presso la Propatria Tennis di Milano 2008 Stage di 3 mesi presso il laboratorio di Fisiologia dell’Università Bicocca Milano

 

Istruzione e formazione

   Date

 

Ottobre 2013 Corso Kousmine di Alimentazione per la prevenzione e la guarigione

Settembre 2013 Corso di Nutrizione Clinica “Bioimpedenziometria e Gestione del Paziente” presso l’AINUC

Maggio 2013 Corso Base del Metodo Kousmine presso Associazione Cibo e Salute

Dicembre 2012 Esame di Stato per l’iscrizione all’Ordine Nazionale dei Biologi (sezione A)

Ottobre 2012 Laurea Specialistica in Biologia applicata alla scienza della Nutrizione

Novembre 2009 Laurea Triennale Biotecnologie

Giugno 2005  Diploma in Perito Chimico

Titolo della qualifica rilasciata

Iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi (Sezione A)

Biologa Nutrizionista votazione 108/110

Biotecnologa votazione 91/110

Perito chimico votazione 86/100

 

 

Principali tematiche/competenze professionali possedute Mi occupo di rieducare i pazienti ad una corretta nutrizione come parte integrante di un sano  stile di     vita, elaborare piani alimentari personalizzati per soggetti sani (bambini, adolescenti, anziani, sportivi, donne in gravidanza o menopausa) o soggetti con patologie precedentemente accertate e certificate dal medico quali diabete, obesità, malattie cardiovascolari, tumori, malattie autoimmuni.

Nome e tipo d’organizzazione erogatrice dell’istruzione e formazioneUniversità degli Studi di Milano (Esame di Stato per Biologi)

Università degli Studi di Milano (biologa nutrizionista)

Università degli studi di Milano Bicocca (biotecnologa)

ITIS LIRELLI Borgosesia (perito chimico)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Fa che il tuo cibo sia la tua medicina e che la tua medicina sia il tuo cibo” Ippocrate

 

Nata il 19/11/1986, residente in Borgosesia, dopo aver sostenuto il diploma di perito chimico all’Istituto Lirelli, consegue la laurea in Biologia applicata alle scienze della nutrizione presso l’Università Statale di Milano. Inoltre, con il superamento dell’Esame di Stato e la successiva iscrizione all’Ordine Nazionale dei Biologi sezione A, ottiene l’esercizio alla libera professione.

“Si ricorda che l’unico obbligo che incombe al biologo è quello, ovviamente, di non qualificarsi come medico, di non effettuare diagnosi e di non prescrivere farmaci (citata sentenza 16626)”.

Inizia la sua attività di Biologa Nutrizionista presso il Centro Medico San Michele di Quarona e pressola Villa Becchidi Varallo Sesia. Ad oggi collabora anche presso il Centro Medico San Luigi.

Consulente di alimentazione naturale e preventiva insegna l’importanza di sapere utilizzare gli alimenti in base alla loro qualità nutrizionale e a combinarli in modo adeguato per acquisire un buono stato di salute e un peso forma ottimale.

Elabora piani alimentari personalizzati per soggetti sani o soggetti con patologie precedentemente accertate e certificate dal medico, sportivi, bambini, adolescenti, donne in gravidanza e menopausa.

 

Esegue analisi di Nutrizione Clinica per la valutazione della composizione corporea attraverso l’utilizzo del bioimpedenziometro (BIA-ACC), dispositivo diagnostico non invasivo che permette di effettuare l’analisi della composizione corporea misurando la bioimpedenza intra ed extracellulare. Il dispositivo è in grado di acquisire i parametri con un test della durata di circa sei secondi, mediante l’applicazione di quattro elettrodi cutanei.

La composizione corporea è oggetto di trasformazione ad opera di svariati fattori. Su di essa incidono significativamente agenti interni ed esterni all’organismo quali l’alimentazione, l’invecchiamento, stress, malattie. Ciò determina inequivocabilmente degli adattamenti transitori volti a fronteggiare l’insulto e limitare i danni favorendo il recupero della situazione di equilibrio (omeòstasi). Tali adattamenti, se non si riesce a ristabilire l’equilibrio, possono diventare persistenti e causare squilibri (allòstasi) tali da portare a processi infiammatori cronici e conseguentemente lesioni d’organo e/o di apparato ed infine a malattie.

 

L‘impedenziometria, o BIA (Body Impedance Analysis), consente la stima della massa magra FM, della massa grassa FFM, soprattutto la stima, altrimenti non indagabile, dell’acqua corporea totale (TBW) e della sua ripartizione. Si differenzia dall’antropometria per la rapidità dell’indagine e avvalendosi di una strumentazione elettronica, risulta più precisa.

La prima misurazione rappresenta una vera e propria “fotografia” del paziente, è il tempo zero, il punto di riferimento che servirà durante tutto il percorso per valutare progressi e/o insuccessi nel cammino terapeutico che si propone al paziente.

Nell’ interpretazione del 1° Referto si coglie la visione d’insieme che caratterizza la situazione generale del nostro paziente avendo cura di notare:

– L’equilibrio delle masse e dei liquidi corporei

– La circadianità del cortisolo

– La presenza o meno di infiammazione acuta o cronica

– Il grado di impegno della Matrice extracellulare (AGE’s)

– Il metabolismo e la sua eventuale alterata distribuzione (MUS)

– Potassio Tissutale (TBK), Na extra (TBNa), TBprotein, Glicogeno …

Dal referto ottenutola Dott.ssa Episè in grado di stilare un piano alimentare personalizzato grazie all’utilizzo del software associato: PortaleDinu.

Bisogna sapere che l’assunzione di un eccesso di proteine rispetto alle capacità di assimilazione dell’organismo comporterebbe la trasformazione degli amminoacidi in eccesso in acidi organici, e la necessità di attivare dei meccanismi tampone renderebbe necessaria la mobilitazione di ioni di calcio dal tessuto osseo per contrastare l’acidosi. Pertanto è stata presa in considerazione la produzione netta di acido endogeno che può essere stimata grazie al calcolo del carico acido renale potenziale PRAL di un cibo. Secondo la formula più comunemente utilizzata, viene calcolato in base al suo contenuto in proteine, fosforo, potassio, magnesio e calcio, tenendo conto delle capacità di assorbimento intestinale dei singoli microelementi (disregolazione enzimatico-metabolica).

Gli alimenti a PRAL positivo sono quelli in cui prevale la componente acidificante (proteine animali), mentre quelli a PRAL negativo hanno un carattere alcalinizzante (frutta, verdura, legumi).

L’utilizzo del PRAL per la valutazione del potenziale acidificante indotto dalla dieta produce delle indicazioni compatibili con qualunque indicatore di una dieta salubre, e coadiuva il trattamento degli stati di acidosi metabolica.

Altro parametro importante è il calcolo del carico glicemico GL di un alimento che permette la previsione della risposta glicemica (e quella insulinemica) dell’organismo in seguito alla sua assunzione; questo fattore lega il GL alla quantità ed alla qualità dei carboidrati contenuti nell’alimento, ed in particolare alla rapidità con cui questi possano essere digeriti.

La distribuzione degli alimenti in base al GL nell’arco della giornata dovrà normalmente rispettare il ritmo circadiano diurno di insulina e cortisolo , e notturno di GH e glucagone, da qui la necessità di eseguire lo “scarico” dei carboidrati nelle ore serali.

 

 

Dott.ssa Lucia Epis

Biologa Nutrizionista

Riceve su appuntamento presso il Centro Medico San Luigi
Mangiare per vivere e non vivere per mangiare..
Se questa è la vostra espressione quando salite sulla bilancia è venuto il momento di mettersi in riga. C’è bisogno di ridurre il consumo di cibo e soprattutto migliorarne la qualità. Scegliere con maggior attenzione cosa mangiare e riprendere un po’ di sana attività fisica.
Dott.ssa Lucia Epis biologa nutrizionista
Riceve su appuntamento presso il centro medico san luigi