Posted by & filed under ARTICOLI DEL 2014.

le labbra sono un elemento estetico di primaria importanza, deputate a sedurre e dare espressione, rappresentando l’elemento anatomico cruciale del terzo inferiore del volto.

Le labbra, che grazie ad un complesso muscolare isolano la cavità orale dall’esterno, contenendo la saliva ed il cibo, sono formate dal vermiglio superiore (che forma nella sua parte centrale “l’arco di Cupido”)

e vermiglio inferiore (che è più spesso).
i difetti e gli enestetismi delle labbra si possono riassumere:

difetti congeniti (labbra piccole e filiformi senza proiezione anteriore);

difetti acquisiti, come effetto da cronoaging, sono le atrofie delle labbra che diventano esili, sottili ed orizzontali, le atrofie ossee dei mascellari e sia infine la perdita dei denti che a loro volta creano un cedimento delle strutture di sostegno delle labbra.

Con l’utilizzo dei FILLERS possiamo ridare una nuova giovinezza alle labbra rendendole più voluminose , turgide e ridisegnandole nel loro contorno.

Possiamo quindi ottenere:

DEFINIZIONE DEI CONTORNI LABIALI: qualora le labbra abbiano già uno spessore sufficiente ed una adeguata proiezione anteriore, possiamo ottenere un minimo aumento volumetrico accompagnato da una più netta definizione dei contorni.

L’EVERSIONE: nelle labbra sottili ed orizzontali possiamo ottenere un aumento del bordo rosso ed una rotazione di questo verso l’alto nel labbro superiore e verso il basso nel labbro inferiore.

LA PROIEZIONE ANTERIORE: quando l’asse verticale delle labbra risulta essere alterato in difetto, soprattutto in una visione di profilo, possiamo aumentare la loro proiezione anteriore.

L’APERTURA DEGLI ANGOLI DELLA BOCCA: qualora questi fossero sottili e non pronunciati possiamo renderli più corposi.

Bisogna comunque ricordare che la correzione con Filler delle labbra spesso deve essere completata dalla correzione dei difetti periorali e con la correzione con protesi dell’eventuali atrofie ossee dei mascelari e delle mancanze degli elementi dentali.