Posted by & filed under LIPOSUZIONE, LIPOSCULTURA, LASERLIPOLISI.

Articolo del Dr. Stefanos Vourtsis

Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

 

 

LIPOASPIRAZIONE/LIPOSCULTURA

 

Eccezion fatta per poche fortunate, che possono vantare fisici naturalmente aggraziati e ben proporzionati, non c’è donna che non consideri con dispetto come certe rotondità si depositino sempre nei posti sbagliati.

Molto spesso, infatti, anche su corpi longilinei e complessivamente ben fatti l’adipe si accumula solo in determinate zone, creando sgradevoli ‘cuscinetti’ localizzati, oppure, al contrario può succedere che alcune aree del corpo manchino di volume.

Per eliminare inopportuni accumuli di grasso e/o rimpolpare zone prive di rotondità non serve la ‘bacchetta magica’: è sufficiente affidarsi al bisturi di un ottimo chirurgo.

 

Lipoaspirazione e Liposcultura

La lipoaspirazione è un intervento specifico per rimuovere, senza lasciare cicatrici apprezzabili, gli eccessi di tessuto adiposo localizzato.

Sua naturale evoluzione è la liposcultura che, come sottolinea il nome, agisce modellando il profilo corporeo, sia attraverso l’eliminazione degli accumuli di grasso, sia riempiendo le aree caratterizzate da mancanza di volume.

 

L’intervento

L’intervento (eseguito in anestesia generale, spinale o locale e sedazione) prevede la rimozione, e il successivo modellamento, del tessuto adiposo in eccesso tramite l’azione di una cannula collegata a un apparecchio aspirante.

La cannula, introdotta nell’adipe sottocutaneo attraverso una piccole incisione, frantuma e contemporaneamente aspira il grasso presente nella zona da trattare.

Il risultato finale è molto soddisfacente, con una sola avvertenza: il grasso aspirato non deve superare una certa quantità. Per la correzione dei ‘fisici più problematici’ potrebbe quindi rendersi necessario un ulteriore rimodellamento.

Il grasso aspirato può essere utilizzato per colmare dei vuoti in altre sedi. Per esempio al viso (solchi nasolabiali, zigomi ed altro), al seno, ai glutei e in qualsiasi area priva del necessario volume. In questi casi il grasso viene purificato con centrifugazione o lavaggi e reintrodotto con l’aiuto di sottili cannule.

 

Il ricovero è limitato a una giornata (in cui il paziente deve stare a riposo); dopo 5-6 giorni dall’intervento è possibile riprendere una moderata attività fisica, mentre per praticare sport è consigliabile aspettare almeno 20 giorni/un mese.

 

A partire dalla seconda settimana post-operatoria, è consigliato sottoporsi a massaggi, delicati, per eliminare le eventuali, leggere, irregolarità che potrebbero formarsi nell’area corporea interessata dall’intervento durante la cicatrizzazione.

 

Per non compromettere i risultati della liposuzione/liposcultura, nel primo mese successivo all’intervento si consiglia di indossare in modo continuativo una guaina elastica.

 

 

Dr. Stefanos Vourtsis